INVESTIRE INFORMATI

- NEWS DI ECONOMIA E FINANZA - INFORMAZIONI SU RISPARMIO, INVESTIMENTI, FINANZIAMENTI, MUTUI, PREVIDENZA

Guida alle opzioni binarie: Che cosa sono?

Cosa sono le opzioni binarie? Caratteristiche generali

Ormai se ne parla da parecchio tempo, uno strumento innovativo che in molti hanno iniziato a conoscere, ma che tanti altri invece non ne hanno mai sentito parlare. Una premessa però ci sembra doverosa: le opzioni binarie non sono uno strumento d’investimento, ma una forma di speculazione finanziaria.

Se volete preservare i vostri risparmi dal rischio di perdita, scegliete prodotti come i titoli di stato o i conti deposito, che hanno un rischio nullo o limitato, se invece siete alla ricerca di elevati rendimenti, anche se a rischi maggiori, le opzioni binarie potrebbero fare al caso vostro.

Ma cosa sono le opzioni binarie?

Si tratta di strumenti derivati che replicano esattamente l’andamento di prezzo di un sostostante, cioè di un bene come titoli azionari, coppie forex, materie prime oppure indici. Una opzione binaria è un contratto tra un privato ed un intermediario autorizzato (broker) che consente di operare una scommessa sull’andamento di uno dei sottostanti menzionati sopra.

Ad esempio: Se prevedessimo che nelle prossime 24 ore il prezzo dell’oro salirà, potremmo acquistare una opzione binaria Alto (al rialzo) sull’oro ed ottenere un profitto del 70-81% nell’ipotesi di previsione corretta. Ma questo adesso lo vedremo meglio.

Il contratto di opzione binaria funziona in questo modo:

Il trader, cioè colui che grazie alla piattaforma messa a disposizione da un broker, specula sugli strumenti finanziari, sceglie un bene, ad esempio una materia prima come l’oro o l’argento, oppure un titolo, un indice o una coppia forex.

Poi sceglie una scadenza, si va da tempi brevissimi di 30 secondi, fino a scadenze di 1 anno, ma generalmente il maggior numero di opzioni binarie hanno scadenze massime di 30 minuti.

A questo punto, sulla base delle proprie analisi, decide se puntare sull’ andamento al rialzo del bene selezionato (premere il pulsante alto), oppure sul ribasso (premere il pulsante basso), quindi seleziona un importo ed acquista l’opzione.

Alla scadenza prestabilita possono verificarsi solamente 3 casi:

L’opzione binaria scade in the money

Significa che la previsione è stata indovinata, il prezzo del bene è cresciuto o calato secondo previsioni, quindi si riceve un profitto.

L’opzione binaria scade out of the money

Previsione errata, alla scadenza, l’andamento del prezzo è stato diverso da quello previsto e sul quale si è scommesso. Si perde il denaro impiegato.

L’opzione binaria scade at the money

A volte capita, anche se non spesso, che alla scadenza, il prezzo del bene sia rimasto invariato. In questo caso il trader riceve indietro l’importo scommesso.

Se escludiamo l’ultima ipotesi, che non comporta alcuna perdita e alcun rendimento per il trader, sono solo i primi due casi quelli che ci interessano, vediamoli insieme.

Rendimenti delle opzioni binarie

Le opzioni binarie sono strumenti altamente speculativi, dai quali si possono ottenere formidabili rendimenti, ma anche perdite considerevoli. Cerchiamo di capire meglio quanto sia possibile guadagnare o perdere facendo trading con le opzioni binarie.

Il vantaggio interessante delle opzioni binarie consiste nel fatto che a previsione indovinata, non importa quanto sia variato il prezzo del bene, il rendimento sarà lo stesso, un payout fisso e predeterminato ancor prima di acquistare l’opzione binaria.

Ad esempio, ipotizziamo che il prezzo dell’oro sia di $ 1265.10. Scommettiamo che nei prossimi 30 minuti questo possa crescere, quindi acquistiamo una opzione binaria di 100€ e puntiamo sul rialzo dell’oro.

Trascorsi 30 minuti, l’oro effettivamente cresce, ma di pochissimo, passa da 1260.10 a 1260.15, con un incremento di $ 0,05. Se avessimo utilizzato altri trumenti finanziari, il profitto in questo momento sarebbe commisurato all’importo investito e alla variazione subita dall’oro. Con le opzioni binarie invece, il rendimento dipende dall’importo impiegato e dal payout che il broker ci riconosce. Non importa quanto grande o piccola sia la variazione subita dal bene, a previsione indovinata, il broker ci riconoscerà lo stesso payout.

In generale, per le opzioni binarie Alto/Basso, quelle di questo esempio per intenderci, il payout che normalmente viene riconosciuto dai broker è compreso tra il 70% e l’81%. Il payout viene fissato fin dall’inizio. Prima di acquistare una opzione binaria, il trader sa sempre quale payout gli verrà riconosciuto nell’ipotesi di azzecco della previsione.

Ritornando all’esempio precedente, visto che abbiamo indovinato la previsione, ed ipotizzando un payout dell’81%, avremmo ottenuto un profitto di 181€ (di cui 100€ di capitale impiegato e 81€ di guadagno netto), e questo con la sola crescita di $ 0,05.

Adesso dobbiamo invece capire cosa succede se sbagliamo previsione. Semplicemente non vinciamo nulla, anzi, perdiamo il capitale impiegato, tutto o in parte. Alcuni broker infatti, nell’ipotesi di previsione errata, restituiscono fino al 30% del denaro scommesso. Nel nostro precedente esempio sull’oro, dato l’importo scommesso di 100€, avremmo perso da un massimo di 100€ ad un minimo di 70€.

Broker consigliati per fare trading con le opzioni binarie

Esistono tanti broker per le opzioni binarie, ma perché sceglierne uno a caso quando per iniziare con il piede giusto è fondamentale utilizzare quello con la migliore piattaforma e i migliori servizi?

Noi consigliamo 24option, vediamo in breve i vantaggi offerti:

  • Si apre un conto reale di trading con soli 250€/$/£
  • Piattaforma professionale con grafici e strumenti di analisi tecnica
  • Il broker offre segnali gratuiti per negoziare con profitto (servizio di trading alert)
  • Training 1 a 1 con i maggiori esperti del settore (su richiesta)
  • Webinar gratuiti (ovvero partecipazioni a lezioni online con esperti di trading)
  • Utilizzo dei reali prezzi di mercato (a differenza di altri broker)
  • Numero elevato di asset su quali poter operare
  • Tipologie di opzioni binarie esclusive
  • Nominato miglior broker per opzioni binarie dell’anno
  • Montepremi settimanale per sfide tra i migliori traders
  • Rendimenti tra i più elevati del settore
  • Nessuna commissione o costi di gestione del conto
  • Regolarmente autorizzato dai principali orgamismi di controllo erupeo quali Cysec e Consob, FMA, FCA.
  • Conto demo su richiesta
  • Assistenza clienti efficiente ed in Italiano
  • Sicurezza dei propri risparmi grazie alla separazione del conto cliente con quello della società

apertura conto 24option

In basso un esempio della piattaforma di 24option, con l’impostazione delle tipologie di opzioni binarie.

piattaforma 24option

Tipologie primarie di opzioni binarie

Le opzioni binarie non sono di un solo tipo, ma ne esistono tre tipologie principali, ed altre tipologie secondarie o meno conosciute.

In basso segue in sintesi l’indicazione dei tre tipi primari di opzioni binarie:

Opzioni Binarie Alto/Basso

Le abbiamo viste in precedenza con l’esempio sull’oro. Si scommette sulla possibilità che il prezzo di un bene possa salire o calare di prezzo. I rendimenti per questo tipo di opzioni oscillano generalmente tra il 70% e l’85%. Molto spesso, a seconda del broker utilizzato, in alternativa ai termini alto e basso, viene impiegata altra terminologia quale UP/Down, Call/Put.

A sua volta, le opzioni binarie Alto/Basso si diversificano a seconda del termine di scadenza:

– Breve scadenza (dette anche speed trading). Si scommette su scadenze brevissime come 30, 60 o 90 secondi, oppure su scadenze brevi come 2 minuti, 3 minuti e 5 minuti.

– Scadenza lunghe (dette anche long term). Si scommette su scadenze almeno giornaliere, ma che possono giungere anche a mesi o addirittura 1 anno.

Opzioni Binarie intervallo

Si scommette sulla possibilità che il prezzo di un bene possa mantenersi, oppure no, all’interno di un certo range di prezzo predeterminato dal broker. In questo caso, compito del trader consiste nel prevedere se il prezzo del bene selezionato riuscirà, alla scadenza prestabilita, a mantenersi all’interno dell’intervallo di prezzo, oppure, a causa della elevata volatilità, assumerà un valore maggiore o inferiore. Di norma, i rendimenti sono pari al 70%.

Della categoria intervallo fanno parte le opzioni intervallo con limite rendimento alto. In questo caso, si scommette su una sola direzione. E’ il broker che decide quale sarà la direzione possibile (dento o fuori), al trader viene lasciata la possibilità di scommettere o meno.

Il broker fissa un obiettivo da raggiungere, ad esempio uscire fuori da un intervallo di prezzo molto ampio, sempre ad una certa scadenza, quindi riconosce un rendimento più elevato, normalmente almeno del 250%, ma che a seconda del broker e della difficoltà previsionale, può arrivare anche al 600% (in teoria non esistono limiti).

Opzioni Binarie Tocca/ Non tocca

Bisogna prevedere se alla scadenza prestabilità, il prezzo del bene sul quale si scommette riuscirà a toccare un prezzo obiettivo fissato dal broker. Per tale tipo di opzioni binarie, i rendimenti sono pari al 70%.

Anche per le opzioni binarie Tocca o non tocca esiste la tipologia rendimento alto. In questo caso, il broker fissa un prezzo da toccare molto lontano rispetto al prezzo di mercato. Maggiore è la difficoltà, maggiore sarà il payout corrisposto. Anche in questo caso si parla di rendimenti compresi tra il 250% ed il 600%.

Altre tipologie di opzioni binarie

– Opzioni ladder

A seconda del prezzo raggiunto dal bene si possono ottenere rendimenti anche del 1500%

– Opzioni di coppia

Si scommette sulla performance di una coppia di titoli, si vince se si indovina quale dei due beni otterrà una migliore performance alla scadenza.

– Opzioni sell

Opzioni che offrono la possibilità di vendere prima della scadenza

– Opzioni 0-100

Opzioni che consentono di ottenere rendimenti molto elevati, ma di perdere anche somme maggiori.

INVESTIRE INFORMATI © 2014 Frontier Theme