INVESTIRE INFORMATI

- NEWS DI ECONOMIA E FINANZA - INFORMAZIONI SU RISPARMIO, INVESTIMENTI, FINANZIAMENTI, MUTUI, PREVIDENZA

Conti deposito, gli over 55 si confermano attratti dal prodotto

Secondo quanto afferma l’ultimo report condotto all’interno dell’Osservatorio sui Conti Correnti e sui Conti di Deposito elaborato da ConfrontaConti.it, i conti di deposito si confermano anche in questa parte iniziale dell’anno gli strumenti bancari preferiti dagli italiani che hanno almeno 55 anni di età. Gli over 55 tricolori riescono infatti a coprire ben il 42,5% delle richieste di apertura del conto deposito, precedendo così, con il 39,6%, gli italiani che hanno tra i 41 e i 55 anni di età. Per quanto concerne invece la ripartizione territoriale, a livello geografico le richieste di apertura di un conto corrente o deposito si concentrano soprattutto nel Nord Italia.

Per quanto concerne un dato di maggiore dettaglio, quel che risalta è l’inversione di tendenza per quanto riguarda il vincolo: l’inizio del 2017 ha visto una netta preferenza per un deposito di tipologia non vincolato, che è richiesto dal 75% di tutti i correntisti, decretando una vera e propria svolta rispetto alle abitudini precedenti. L’osservatorio ricorda infatti che era dal 2010 che gli italiani preferivano per la maggior parte un deposito con vincolo, tanto che appena nel semestre precedente il 73% degli italiani aveva scelto proprio un conto di deposito con vincolo.

Per quanto riguarda invece le durate, sono preferite le estensioni temporali più basse, con un vincolo tra 7.12 mesi che è la durata più richiesta, con il 59,7 per cento di tutte le richieste. È inoltre piuttosto interessante rilevare come l’importo depositato sia comunque non irrilevante, visto e considerato che quasi il 56 per cento dei conti deposito è alimentato con un saldo di almeno 20 mila euro. Tuttavia, a crescere di più in questo inizio d’anno sono soprattutto i conti deposito che hanno cifre di controvalore più basse, sotto i 5 mila euro, o tra i 15 e i 20 mila euro.

Infine, sul fronte dei conti correnti online, è emerso che gli italiani hanno utilizzato maggiormente i canali online, con una quota del 50,2 per cento dei richiedenti, rispetto alle sole filiali, oramai scelte in via esclusiva solamente dal 9,6 per cento dei richiedenti. Il saldo medio dei conti correnti degli italiani nel corso del primo mese del 2017 è stato pari a 11.643 euro, in incremento rispetto ai sei mesi precedenti, ma in diminuzione rispetto all’inizio del 2016, pari a 13.565 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INVESTIRE INFORMATI © 2014 Frontier Theme